None

I 5 punti fondamentali per comunicare il tuo vino online ed offline.

Ti sei mai chiesto come mai tante aziende decidano di investire delle belle cifre nella comunicazione, visite in cantina ed organizzazione di eventi? La risposta è molto semplice siamo nell’epoca in cui chi deve conoscere il tuo vino e riconoscertila paternità di esso è il consumatore finale.

Non siamo mai stati cosi bombardati di immagini, proposte di vini diversi e di altissima qualità come oggi.

Quindi dato che la qualità non è più l’unico fattore differenziante che ti può permettere di vendere il tuo vino devo trovare delle strade alternative.

Abbiamo affrontato questo tema insieme a Emanuele Trono, Wine Digital Marketing Consultant(@enoblogger), che in questo articolo ha descritto i 5 fattori che possono essere senz’altro di grande aiuto per la tua cantina, e che Emanuele utilizza nelle sue consulenze.

1. DALLA VIGNA ALLA VENDEMMIA: RACCONTATI IN PRIMA PERSONA

Fatti conoscere, fai vedere la tua faccia, nessuno è più forte di te a raccontare il tuo vino, quindi sia online che offline devi sfoggiare uno smagliante sorriso, tanta pazienza e raccontare, raccontare, raccontare.

Solo attraverso le tue peripezie, i tuoi racconti sulla fatica in vigna e la vendemmia, i consumatori finali inizieranno a ricordarsi di te e quindi del tuo vino.

Ci dev’essere coerenza tra ciò che racconti on line e che successivamente le persone possono ritrovare quando vengono a trovarti in cantina, un esempio concreto del concetto “mostrati”? dai un occhiata al profilo di @agricolabrandini.

2. IL CLIENTE SI RICORDA PIU’ FACILMENTE UN VINO CHE RACCONTA UN’EMOZIONE

Il 97% dei tuoi clienti non conosce i tecnicismi del vino, quindi devi comunicare in modo schietto, semplice e diretto, devi farli emozionare.

Tanti non sono appassionati a tal punto da voler conoscere ogni particolare dei metodi di vinificazione o delle tecniche utilizzate in cantina, voglio che il tuo vino sia un mezzo per comunicare un messaggio. 

Tante volte il consumatore al pari di tanti vini di qualità decide di acquistare e si ricorda più facilmente del produttore che ha raccontato un’emozione.

Il vino di qualità non dev’essere l’unico messaggio veicolato dalla tua comunicazione, bensì valori che ti rappresentano e che accompagnano la tua realtà.

Quindi cosa comunica più di tutto in una bottiglia di vino?

3. DAI PRIORITA’ ALLA QUALITA’ DELLA TUA ETICHETTA

Ho letto tempo fa un libro che parla delle tecniche di Neuro Marketing legate al mondo del vino, un passaggio mi ha molto colpito, vediamo se anche tu la pensi cosi oppure hai mai fatto caso a questa cosa.

Il 90% dei consumatori anche se si aggira per tempi biblici di fronte ad uno scaffale pieno di bottiglie di vino, prende inconsciamente la decisione su quale vino acquistare nei primi 3 secondi in cui si è avvicinato allo scaffale.

Pazzesco vero?

Questo quindi rende l’etichetta uno strumento di comunicazione potentissimo che non puoi non rendere unica in tutto, proprio per questo ho voluto provare a stampare io stesso tramite un sito che ho trovato on line che si chiama Labelado, (https://www.labelado.com/it/ ) un'etichetta, giusto per capire come funzionava.

L’ho trovato interessante in quanto ti permette di stampare le tue etichette di qualità direttamente su Internet.

Sono importanti i materiali utilizzati, i giochi di colore, e anche la coerenza con il vino che si trova all’interno della tua bottiglia.

Una volta creata la tua etichetta devi comunicarla, cosa c’è di meglio di un megafono on line?

Di cosa sto parlando?

Dei social ovviamente.

4. CURA L’IMMAGINE DEL TUO VINO ONLINE

On line e Off line non sono più due realtà distinte, che ti piaccia o meno devi fare i calcoli con questa verità.

Quindi on line devi comunicare, non puoi più restare fuori dai giochi, devi farti piacere questo stranissimo facebook ed ancor di più l’intuitivo instagram.

Ti permettono di raggiungere il tuo pubblico in velocità e ancora meglio tutto in una volta sola.

Devi però essere coerente con la tua realtà, con ciò che i tuoi ospiti troveranno se verranno a trovarti in cantina.

Discorso complicato lo so, ma con tanti dei miei clienti ci stiamo togliendo grandissime soddisfazioni in quanto la comunicazione fatta correttamente porta risultati e ci sono tanti casi studio da tener presente.

Il punto 5?

5. CURIOSITA': DAI CORAGGIO AL TUO VINO SUI SOCIAL

Informati, osserva, guarda i tuoi colleghi, studia il mercato e non aver paura di uscire dallo status quo.

Se credi sia difficile devi sapere che nessuno che è uscito dalla sua zona di comfort ha mai portato a termine risultati speciali.

se credi di avere le caratteristiche per farlo ma non sai come, puoi contattarmi e sarò felice di darti altri consigli più concreti.

Il tuo vino nei prossimi anni dovrà essere comunicato quanto il 75% del tempo delle persone che sono on line viene passato sui social media perché se così non sarà probabilmente chi ha già iniziato avrà un distacco competitivo troppo grande da colmare, quindi studia i tuoi competitor e cerca di capire cosa stanno facendo e dove si stanno muovendo, se vanno on line un motivo ci sarà giusto?

Cerchi informazioni in più? contattaci e saremo felici di supportarti in ogni richiesta.