None

Stampare packaging: i 5 metodi di stampa a confronto

Se si tratta di confezionare il tuo prodotto, dovrai assicurarti di creare un design che lo faccia risaltare dalla concorrenza.
Se progetti un design perfetto per il tuo prodotto, potrai:
• Migliorare l'esperienza del cliente
• Migliorare il tuo marchio
• Aggiungere valore ai tuoi prodotti e ...
• Infine, aumentare le vendite!
Non ci sono regole fisse per quanto riguarda la metologia di stampa.
Tuttavia, esiste una gamma di vari metodi di stampa, ognuno dei quali presenta punti di forza e punti deboli distinti di cui devi essere consapevole e che possono migliorare la qualità del tuo packaging oppure no.
L'utilizzo del metodo di stampa corretto per l'imballaggio è significativo, poiché l'opzione migliore dipenderà da diversi aspetti unici. Avendo una migliore conoscenza delle varianti, avrai la possibilità di scegliere l'opzione migliore per le tue esigenze specifiche, non sottovalutando l'aspetto economico e qualitativo di ciascun progetto. Diamo quindi uno sguardo insieme a tutti i vari pro e contro dei diversi metodi di stampa disponibili sul mercato.

1. Stampa litografica o offset

La litografia è un processo di stampa popolare soprattutto per materiali di marketing, come biglietti da visita e flyer. Nonostante ciò è anche ampiamente utilizzato per l'imballaggio, in particolare per gli imballaggi in cartone ondulato e in alcuni casi per etichette che per questa ragione vengono a volte denominate etichette litografiche.
La stampa offset, come detto in precedenza, è il meotodo di stampa preferito per gli imballaggi in cartone ondulato. In questo tipo di imballaggio il foglio stampato in litografia viene incollato ed accoppiato al cartone ondulato.
La stampa litografica offset per imballaggi offre agli imprenditori l'opportunità di realizzare imballaggi di alta qualità per la vendita al dettaglio.
La finitura potrebbe essere migliorata con l'aggiunta di rivestimenti speciali per ottenere una finitura super lucida, opaca o morbida al tatto per aumentare il valore percepito dell'imballaggio.
Rispetto ad altri metodi di stampa le sfumature delle immagini stampate non riproducono gradini ma risultano fluide e senza interruzioni brusche.
Ha bisogno di un investimento essenziale nell'attrezzatura per la realizzazione delle lastre di stampa personalizzate. Ma questi sono costi che bisogna sostenere solo la prima volta in quanto, supponendo che non ci siano modifiche al design dell'imballaggio, avrai la possibilità di riutilizzare le lastre di stampa di stampa anche per tirature successive.
In generale comunque questo metodo di stampa richiede grandi quantitativi per raggiungere delle ottimizzazione, determinando perciò tempi più lunghi di consegna.
Stampa offset

2. Stampa flessografica

La stampa per imballaggi flessibili sta diventando sempre più comune grazie ai vari vantaggi offerti da questo tipo di imballaggio. La stampa flessografica per imballaggi, chiamata anche stampa flessografica, viene solitamente impiegata per imballaggi flessibili come buste doypack, sacchetti e sleeve.
La stampa flessografica inoltre è un metodo di stampa usato anche per il cartone ondulato.
Uno dei vantaggi della stampa flessografica è che è conveniente e permetto un costo unitario per pezzo molto economico. Dato che il costo degli impianti è generalmente minore rispetto ad altre metodologie, questo vantaggio economico viene trasferito sul cliente finale garantendo prezzi molto competitivi. I tempi di consegna sono generalmente molto più rapidi rispetto ad altri metodi di stampa per l'imballaggio.
La stampa flessografica può utilizzare inchiostri a base acqua (i più adatti per imballaggi ed etichette a contatto alimentare) e inchiostri a base di olio.
La stampa flessografica è rinomata per la sua produzione veloce e il costo economico, ma non per la sua qualità. Tutto dipende sempre da tipo di tecnologia usata e dal tipo di prodotto.
Se hai bisogno di stampare foto di alta qualità, questa potrebbe non essere la soluzione ottimale; questo è il motivo principale mentre di solito le macchine da stampa flessografiche hanno più unità di colore rispetto ad altri metodi di stampa; ad esempio, se hai bisogno di stampare l'immagine di un volto umano, probabilmente avrai bisogno di alcune sfumature di colore della pelle che potrebbero richiedere diversi gradienti di colore. La stampa flessografica richiederà sia l'unità a colori che quella a colori chiari per riprodurre questi gradienti.
Tuttavia, nonostante questi inconvenienti, la convenienza della stampa flessografica aiuta a mantenere la sua popolarità quando si tratta di stampa per imballaggi.
Stampa flessografica

3. Stampa digitale

Essendo tra le tecniche di stampa più flessibili per la produzione di packaging, la stampa digitale è una delle applicazioni più versatili.
Al giorno d'oggi, la stampa digitale è un metodo qualitativo per stampare etichette, scatole in cartone ondulato, cartoni pieghevoli, prototipi, buste stand up e molto altro ancora.
Oltre alla sua flessibilità, la stampa digitale offre anche tempi di consegna rapidi. Ci sono pochissimi costi di attrezzaggio o installazione legati a questo metodo di stampa per il sistema di confezionamento.
Di solito non ci sono costi per la fustellatura poiché tutta la fustellatura viene solitamente eseguita tramite un tavolo da taglio automatico.
Le piccole quantità sono il pane quotidiano di questo metodo di stampa e la qualità di stampa è praticamente pari a quella della stampa litografica, con risultati eccellenti.
La stampa digitale avviene attraverso l'uso dei colori CMYK (ciano, magenta, giallo e nero) e talvolta migliorato da OGV (arancione, verde, viola), ma i colori Pantone di solito non sono presenti su queste macchine, quindi la corrispondenza perfetta potrebbe non essere possibile.
Inoltre, i volumi più grandi potrebbero diventare più lenti e più costosi da produrre.
Se stai stampando in grandi volumi, i costi possono aumentare rapidamente. Quindi c'è una quantità oltre alla quale un altro metodo di stampa tradizionale potrebbe essere più conveniente.
La stampa digitale può essere una soluzione eccezionale a seconda di ciò di cui hai bisogno.
Esistono due tipologie di stampa digitale: stampa a getto d'inchiostro diretta e la stampa digitale indiretta come quella della macchina HP Indigo che utilizza una tecnica di stampa più vicina alla stampa offset.
Stampa digitale

4. Stampa in rotocalco

La stampa rotocalco viene solitamente utilizzata per lotti molto grandi di produzione di imballaggi (produzioni industriali di milioni di unità) utilizzati nella stampa di buste doypack e su cartone ondulato. La stampa rotocalco per imballaggi è tra i metodi di stampa più utilizzati per la stampa di grandi volumi.
La stampa rotocalco è ancora una delle opzioni di stampa più interessanti e potrebbe essere un'opzione di stampa ideale per l'imballaggio per la tua azienda.
La stampa rotocalco offre un'eccellente qualità di stampa ed è più che in grado di riprodurre immagini di alta qualità.
La stampa rotocalco può creare immagini a tono continuo, il che significa stampe di alta qualità costante, anche in volumi elevati.
Il rovescio della medaglia: prezzo iniziale elevato. Sebbene i cilindri rotocalco siano molto resistenti e possano essere utilizzati per diverse tirature, il prezzo originale è molto significativo.
Non sono disponibili molte alternative e, affinché sia più conveniente, sono generalmente necessari volumi più elevati.
Tuttavia, la stampa rotocalco è ancora tra le opzioni di stampa più popolari. Può essere un'opzione di stampa ideale per l'imballaggio per la tua azienda, soprattutto se hai bisogno di una stampa di prim'ordine per il tuo imballaggio.
Cilindro rotocalco

5. Serigrafia

La stampa serigrafica permette finiture chiare e nitide per la stampa di testi e immagini. Questo metodo di stampa per imballaggio può essere utilizzato su un'ampia gamma di materiali, come tessuto, imballaggi in cartone ondulato e plastica.
La serigrafia inoltre viene utilizzata per stampare su forme curve o irregolari direttamente sui contenitori.
La stampa serigrafica è un'ottima alternativa per le aziende che utilizzano imballaggi prefabbricati o in stock.
Il costo aggiuntivo delle retinature e il tempo di preparazione per la produzione multicolore potrebbero influenzare pesantemente le produzioni serigrafiche.
Inoltre, essendo l'inchiostro stampato più spesso, sarà molto più difficile ottenere immagini di alta qualità; si consiglia che ogni colore di stampa serigrafica sia un colore pieno da solo poiché non è possibile eseguire sfumature.
Non è facile riprodurre immagini di qualità fotografica con assoluta certezza. Detto questo, la serigrafia può essere la soluzione perfetta per attività di confezionamento di volumi ridotti e prototipi. .
Stampa serigrafica