None

7 Packaging Design Trends per il 2022

Il 2021 è terminato e non vediamo l’ora di scoprire cosa il nuovo anno avrà in serbo per noi. Stare al passo con le nuove tendenze di stile è un ottimo modo per rimanere sempre aggiornati e per produrre design e packaging che facciano colpo sul consumatore. 
Il mondo del design è in costante evoluzione e cerca sempre di stare al passo con le novità di stile e di tendenza. Il nostro intento è quello di offrirti una panoramica dell’anno che deve arrivare, cercando di individuare quelle che potrebbero essere le nuove tendenze di stile.
Esploriamo insieme i principali packaging design trends per il 2022!

#01. Minimal

Il minimalismo è una tendenza ormai consolidata nel tempo e quasi sicuramente sarà in voga anche quest’anno che verrà. La semplicità ha sempre il suo fascino, soprattutto in una società come la nostra in cui tutto è sempre più frenetico e complesso.
Un design pulito e minimale rappresenta un approccio sicuro; scegliendo la semplicità non si sbaglia mai. Lascia spazio al tuo prodotto e fai parlare il tuo marchio, vedrai come un buon design minimale catturerà ancor più l’attenzione di uno complesso. Solo perché è “minimal”, non significa che sia semplicistico. L'obiettivo finale è eliminare ciò che è irrilevante e includere le parti essenziali nel design.

Non sottovalutare il potere dello spazio bianco, ma sfruttalo a tuo piacimento nelle Etichette Adesive per il tuo prodotto. Progettane una total white, oppure una sfondo bianco con un solo dettaglio colorato (magari il tuo logo, o il nome del tuo prodotto), il risultato finale potrebbe davvero stupirti. Sfrutta le lavorazioni a tua disposizione come il debossing e la vernice serigraficata per rendere unico e particolare il tuo prodotto, mantenendo uno stile minimalista

#02. Effetti 3D

Tendenza del design del packaging dal tocco sofisticato e contemporaneo. Giocare con la profondità e l'illusione è un modo infallibile per catturare l’attenzione dei consumatori e affascinarli.
La ricerca degli effetti 3D è una neonata tendenza, che negli utlimi anni si sta affermando sempre di più, perchè offre infinite possibilità ai designer. Il 2022 mostrerà un mix di 2D e 3D: mashup creativi tra diversi elementi 2D, come per esempio ritagli di carta, per ottenere un effetto 3D.
Nel mondo delle etichette, questa ricerca del tridimensionale può principalmente tradursi in una sovrapposizione di più  carte per creare un effetto tridimensionale estremamente tattile.

#03. Tattile

La sensazione che qualcuno prova tenendo in mano un packaging è altrettanto importante di ciò che osserva. Il “tocco” è un elemento potente, in grado di generare emozioni nel consumatore.
Tra le tante cose che ha la pandemia ci ha tolto, sicuramente c’è il contatto fisico. Nel mondo del packaging post Covid questa mancanza potrebbe tradursi in una ricerca del contatto con le confezioni, grazie a texture speciali ed effetti in rilievo. Secondo molti esperti del settore, infatti, uno degli effetti del distanziamento sociale dovuto alla pandemia sarà un rinnovata voglia da parte dei consumatori di toccare le scatole, alla ricerca di effetti “gratificanti” per il tatto.
Per ottenere i diversi effetti tridimensionali, il mondo del packaging si è sempre servito di tecniche come lamina a caldo, la verniciatura, la goffratura e la serigrafia. Queste tecnologie di stampa e finiture in grado di realizzare degli effetti tattili sono sempre più accessibili, aprendo un mondo di opportunità a designer di packaging e brand. Dall’effetto vellutato del Soft Touch ad uno effetto “sabbiato”, ognuno di essi può conferire ai packaging un aspetto pregiato, oltre che tattile.

#04. Vintage

I packaging di ispirazione vintage sono sempre di grande impatto e il nuovo anno quasi sicuramente non vorrà lasciar andare questa tendenza tanto amata, che non passa mai di moda. Dal layout alla selezione dei colori e persino alla tipologia di confezione stessa, l’estetica del vintage comunica autenticità. Gli stili grafici retrò, che guardano al passato, ci riportano a quella qualità e semplicità dei prodotti di un tempo, oltre che essere sempre di grande impatto ed un’interessante operazione per catturare l’attenzione del consumatore. 

#05. Sostenibile

Quello dell’impatto ambientale è un tema molto discusso ormai da anni e non poteva che essere presente tra i packaging design trends per il 2022. Comunicare il proprio brand attraverso un packaging sostenibile è diventato sempre più di fondamentale importanza.
Per quel che riguarda il packaging, questa sensibilità verso l’ecosostenibilità deve, però, riflettersi anche esteticamente. La sfida del packaging sarà scegliere materiali e finiture che siano sostenibili, riciclabili e con il minore impatto ambientale possibile per soddisfare le aspettative dei consumatori. Nuovi materiali altamente tecnologici vengono studiati e testati; non è più sufficiente infatti, utilizzare materiali riciclabili, è necessario valutare quelli che siano sostenibili a partire dalla loro produzione, per avere un sempre più basso impatto sull’ambiente.
Cerca di realizzare packaging che utilizzino il minor numero di materiali compositi possibile. Evita di utilizzare finestre di plastica per le tue scatole quando la scatola è in cartone o di utilizzare etichette di carta sulle bottiglie di plastica, rendendo il prodotto finale non riciclabile. Spiega al cliente come il tuo packaging sia ecosostenibile e come smaltirlo nel modo corretto.
Se parliamo di grafica invece, l’ecosostenibilità si tradurrà nell’utilizzo di colori tenui, naturali che ricordano quelli della terra. Attenzione, però alla stampa; l’utilizzo di troppo inchiostro può rendere vani gli sforzi di produrre un packaging sostenibile. Per quanto i produttori di inchiostri facciano il possibile per ottenere prodotti il meno impattanti possibile, la stampa, al momento influirà comunque. Cerca di limitare dunque la stampa sul tuo packaging solo ad alcuni elementi piuttosto che a tutta la superficie della confezione.
La chiave della sostenibilità risiede in come questi processi vengono utilizzati in modo intelligente. Sarà questa la grande differenza tra qualcosa che sembra “green” e quelli che sono veramente sostenibili.

#06. Storytelling e copywriting

Con l'avvento del content marketing, lo storytelling è diventato un’importante strategia di marketing sfruttata da molte aziende e brand per vendere i loro prodotti, sfruttando il potere delle emozioni. In effetti, è da qui che nasce il termine "storyselling" creativo. Un packaging può rivelarsi un vero e proprio strumento di narrazione. Attraverso lo storytelling packaging design, un marchio può raccontare e raccontarsi, con immagini, testi, colori, illustrazioni e materiali, suscitando la curiosità dei consumatori.
Raccontare una storia attraverso il packaging ha davvero molto potenziale a livello di marketing, perché alle persone piace sentirsi raccontare storie. Lo scopo della narrazione è quello di portare i potenziali consumatori a immedesimarsi nella storia; le persone partecipano alla storia facendola propria. Diverse storie possono essere raccontate, è importante capire quale. Si può parlare della storia del brand, della sua nascita e tradizione produttiva per esempio; piuttosto che raccontare direttamente il prodotto, della sua provenienza delle materie prime con cui è prodotto.
Gli strumenti della narrazione si possono dividere in due grandi categorie: visuali e verbali. Non tutti i concetti possono essere espressi attraverso il linguaggio, anzi spesse volte la comunicazione risulta più efficace se si usa un tipo di linguaggio visivo.
Per sfruttare il potere della parola scritta, ma senza utilizzare lo storytelling, potresti sfruttare il “copywriting”. Comunica il messaggio del tuo prodotto in modo creativo, ma anche chiaro e diretto. Sintetizza il prodotto in una frase o in una semplice affermazione su di esso per presentarlo e raccontarlo al cliente, come se gli stessi parlando. Mi riferisco a quei packaging in cui il testo è protagonista e la cui grafica è composta da soli elementi testuali inseriti con font estremamente semplice e leggibile.

#07. Personalizzato

Uno dei packaging design trends in costante aumento è la personalizzazione del packaging: etichette e scatole personalizzate consentono di creare una user experience dedicata, estremamente apprezzata dal consumatore, che si sente protagonista e in un certo senso connesso con il brand.
Ma come è possibile customizzare le etichette dei propri prodotti? La risposta sta nella stampa con dato variabile (tecnica nota anche come VDP), un metodo di stampa che utilizza un software di prestampa per modificare l'output di una macchina da stampa digitale al fine di personalizzare ogni etichetta, packaging o imballaggio flessibile stampato con informazioni uniche a partire da un database. Ciò che è importante è avere un'idea creativa e un database solido.
Questa tecnologia permette di creare etichette in edizione limitata con numerazione, con codici a barre diversi, con immagini, testi o colori differenti senza dover creare un design completamente nuovo ogni volta. Insomma, si tratta di un sistema in grado di offrire molte opportunità.
Ti abbiamo incuriosito con il VDP? Scopri qui l'articolo dedicato in cui spieghiamo come preparare un file grafico per il VDP.

Cosa ne pensi di questi packaging design trends per il 2022? Hai una tendenza preferita?
Ricorda, per distinguersi ed essere competitivi su un mercato così saturo è necessario rimanere sempre aggiornati e seguire i trend del momento. Se hai dubbi su come utilizzare i packaging design trends per il 2022, il Team Labelado è a tua completa disposizione; potrà proporti diverse soluzioni creative, in linea con le tendenze, per far brillare il tuo prodotto sul mercato. Al prossimo articolo!