None

Come posso stampare le mie etichette adesive sovrastampabili senza rovinarle?

Sovrastampare un'etichetta esistente significa aggiungere un ulteriore livello di testo o grafica sull'etichetta dopo che è stata stampata.
Anche se il nostro core business è basato sulla stampa di etichette personalizzate pronte da applicare ai tuoi prodotti, molti produttori e distributori sono in grado di prendere le loro etichette autoadesive personalizzate e aggiungere alcuni dati aggiuntivi come data di scadenza, numero di lotto, percentuale di alcol, ecc.
Generalmente questo tipo di etichetta ha il logo del proprio marchio stampato in quadricromia, stampa di alta qualità e una sezione viene lasciata libera per lasciare spazio ad alcune informazioni variabili.

Sovrastampa

Esistono numerosi usi per le etichette sovrastampabili in quasi tutti i settori.
Alcuni di questi includono:

  • Descrizioni dei prodotti
  • Peso
  • Dimensione del pacchetto
  • Ingredienti
  • Informazioni sui lotti per la tracciabilità
  • Codici a barre
  • Numerazione sequenziale

 

Per finalizzare queste etichette, è necessario sovrastamparle attraverso diversi metodi come il trasferimento termico, la stampa termica diretta o la stampa a getto d'inchiostro. Tuttavia, prima di iniziare a sovrastampare le etichette, è necessario considerare il materiale appropriato per l'applicazione e il metodo di stampa corretto in base alle informazioni che è necessario stampare.
Vediamo più in dettaglio questi metodi di stampa e le loro caratteristiche.

Stampa a Trasferimento Termico

Come funziona la stampa a trasferimento termico?

Il processo di stampa a trasferimento termico prevede che il calore trasferisca il pigmento colorato di un nastro a trasferimento termico sul substrato dell'etichetta; generalmente questo tipo di macchine da stampa usano etichette a bobina. Questo metodo di stampa è ideale per la stampa di codici a barre, dati di imbottigliamento o date di scadenza. Per la stampa a trasferimento termico è necessaria una speciale macchina da stampa a trasferimento termico con un nastro a trasferimento termico di alta qualità. Con questa tecnologia di stampa è possibile stampare un solo colore alla volta. Il colore dipende ovviamente dal nastro utilizzato.

La stampa a trasferimento termico è il metodo di stampa con la massima qualità per sovrastampare le tue splendide etichette in bobina senza rovinarle. Inoltre dura più a lungo rispetto alla stampa termica diretta (continua a leggere per saperne di più sullastampa termica diretta). Prima di scegliere di stampare etichette tramite trasferimento termico, ti consigliamo di eseguire alcuni test. Ci sono molti fattori che influenzano il risultato di stampa. Ad esempio, il carattere non deve essere troppo piccolo o spesso, il materiale dell'etichetta deve essere adatto al processo e la temperatura deve essere corretta per ottenere un'immagine di alta qualità. Se la temperatura è troppo bassa, il trasferimento non avrà esito positivo. Questo metodo di sovrastampa può essere utilizzato in molti settori e campi di applicazione, ad esempio etichette di prodotti alimentari, attrezzature o altri prodotti. Per applicare il codice EAN appropriato, la data di scadenza ed altre informazioni alle etichette si consiglia di partire da delle etichette in bobina di alta qualità cioè etichette prestampate da uno stampatore professionale e di sovrastampare i dati sensibili con la stampante a trasferimento termico. La scelta della carta dipende fortemente dall'uso finale delle etichette e dai requisiti di qualità.
Noi di Labelado possiamo suggerirti il miglior substrato in base alle tue esigenze.

Stampa Termica Diretta

Che cos'è la stampa termica diretta e qual è la differenza rispetto alla stampa a trasferimento termico?

La stampa termica diretta utilizza supporti sensibili al calore trattati chimicamente che anneriscono quando passano sotto la testina di stampa termica, mentre la stampa a trasferimento termico, come visto in precedenza, utilizza un nastro riscaldato per produrre immagini di lunga durata su un'ampia varietà di materiali.
È inoltre necessario utilizzare una stampante / tecnologia specifica; una testina di stampa all'interno della stampante si sposta sulla carta e la riscalda per creare un'immagine. Una reazione chimica ha luogo nelle aree riscaldate e la suddetta carta speciale diventa nera.

Contrariamente alla stampa a trasferimento termico, la stampa termica diretta può essere utilizzata solo per la stampa monocromatica in nero. Stampando senza l'utilizzo di un nastro, le stampanti termiche dirette sono note per la loro semplicità di utilizzo. Inoltre, il risultato di stampa è molto sensibile alle radiazioni UV e si sbiadisce rapidamente. Se l'etichetta è sovraesposta a calore, luce o altri catalizzatori, il materiale si scurisce e rende illeggibile il testo o il codice a barre. Per questi motivi, la stampa termica diretta non viene utilizzata per le applicazioni che devono durare nel tempo. Quindi, se stai cercando il metodo giusto per sovrastampare l'etichetta del tuo vino o del tuo prodotto alimentare, questo non è il metodo che fa per te. La stampa termica diretta viene utilizzata per creare codici a barre o testo semplice. Se hai una stampante termica diretta considera la nostra Carta Termica Diretta Protetta come supporto per le tue etichette.

Stampa a getto d'inchiostro

Come funziona la stampa a getto d'inchiostro?

La stampa a getto d'inchiostro è un tipo di stampa computerizzata che ricrea un'immagine partendo da un file digitale facendo cadere goccioline di inchiostro su un substrato. Le stampanti a getto d'inchiostro sono il tipo di stampante più comunemente usato e vanno da piccoli modelli di consumo economici a costose macchine professionali. Solitamente questo tipo di stampanti è configurato in linea sulle etichettatrici. Uno dei problemi principali del metodo di stampa a getto d'inchiostro è il forte contrasto che c'è tra la componente colorante presente nell'inchiostro che deve attecchire alla superficie in modo permanente e il fluido vettore che deve disperdersi in modo rapido per garantire l'adesione. Gli inchiostri utilizzati più frequentemente sono inchiostri a base acqua in cui la componente principale è una miscela di acqua, glicole e coloranti o pigmenti. Questi inchiostri sono economici da produrre, ma sono difficili da controllare sul supporto e richiedono unoa verniciatura speciale prima della stampa per renderli resistenti.
Per questo motivo oggi a livello professionale vengono impiegati una gamma molto più ampia di inchiostri, ad esempio inchiostri a solvente o inchiostri UV.

.

Posso usare le etichette prodotte su labelado.com nella mia stampante?

La risposta è si. Prima di tutto devi sapere quale tipo di stampante usi e quale risultato vuoi ottenere sulle tue etichette autoadesive. La maggior parte dei nostri materiali e finiture standard può essere utilizzata nel processo di stampa a trasferimento termico. Tuttavia, questo vale solo per la stampa a trasferimento termico, non per la stampa termica diretta, per la quale esiste solo un materiale specifico (la carta termica menzionata in precedenza). Per assicurarti che le etichette sovrastampabili soddisfino le tue esigenze abbiamo bisogno anche di alcune altre informazioni come il diametro dall'anima della bobina (76 mm, 45 mm), il diametro massimo dalla bobina, nonché il numero di etichette per bobina e la direzione di svolgimento prima della produzione. Queste informazioni sono specificate nelle schede tecniche della stampante.

Siamo qui per aiutarti a rispondere alle tue domande su come sovrastampare le tue meravigliose etichette, che tipo di supporti sono adatti alle tue esigenze e, naturalmente, stampare le tue etichette sovrastampabili.
Contattaci tramite questo modulo e un membro dello staff di Labelado risponderà il prima possibile.

Accetto integralmente le Condizioni generali di uso e vendita ed ho preso visione dell'Informativa sulla privacy e dell'informativa sui Cookie.